Rottamazione-Bis

Cosa succede dopo aver presentato la domanda

A. Carichi affidati all'Agente della riscossione dal 01/01 al 30/09/2017

A coloro che hanno presentato la domanda di adesione per carichi relativi al periodo dal 01/01 al 3009/2017, Agenzia delle entrate-Riscossione dovrà inviare una Comunicazione entro il 30/06/2018.

  1. In caso di accoglimento della domanda la Comunicazione conterrà:
    l'importo delle somme dovute ai fini della Definizione agevolata, la scadenza delle eventuali rate e i bollettini da utilizzare per il pagamento.
  2. In caso di diniego della domanda la Comunicazione conterrà:
    le specifiche motivazioni, tra quelle previste dalla legge, che non rendono "rottamabile" il debito (cartella/avviso) indicato dal contribuente nella domanda di adesione.

A seguire, sarà possibile effettuare il pagamento in un'unica soluzione oppure in un massimo di 5 rate di pari importo, la prima delle quali entro il 31/07/2018 e l'ultima, entro il 28/02/2019.

B. Carichi affidati all'Agente della riscossione dal 01/01/2000 al 31/12/2016

A coloro che hanno presentato la domanda di adesione per carichi relativi al periodo dal 01/01/2000 al 31/12/2016, Agenzia delle entrate-Riscossione dovrà inviare una comunicazione entro il 30/09/2018.

  1. In caso di accoglimento della domanda la Comunicazione conterrà:
    l'importo delle somme dovute ai fini della Definizione agevolata, la scadenza delle eventuali rate e i bollettini da utilizzare per il pagamento.
  2. In caso di diniego della domanda la Comunicazione conterrà:
    le specifiche motivazioni, tra quelle previste dalla legge, che non rendono "rottamabile" il debito (cartella/avviso) indicato dal contribuente nella domanda di adesione.

Il pagamento dovrà essere effettuato in un'unica soluzione o in un massimo di 3 rate:

  • l'80% delle somme dovute in due rate di pari ammontare, rispettivamente entro il 31/10 ed entro il 30/11/2018;
  • il restante 20%, in un'unica rata, entro il 28/02/2019.

Per coloro, invece, che avevano una rateizzazione in essere al 24/10/2016 e non sono in regola con il pagamento delle rate scadute al 31/12/2016, Agenzia delle entrate-Riscossione dovrà inviare una prima comunicazione entro il 30/06/2018 con l'ammontare delle rate scadute.
Condizione necessaria per poter accedere al beneficio della "rottamazione" è che venga effettuato il pagamento dell'importo residuo riferito alle rate scadute al 31 dicembre 2016 in un'unica soluzione entro il 31/07/2018.
In caso di mancato, insufficiente o tardivo pagamento di tale importo l'istanza non potrà essere accolta.

In seguito, Agenzia delle entrate-Riscossione dovrà inviare una seconda comunicazione, entro il 30/09/2018.

  1. In caso di accoglimento della domanda la Comunicazione conterrà:
    l'importo delle somme dovute ai fini della Definizione agevolata, la scadenza delle eventuali rate e i bollettini da utilizzare per il pagamento.
  2. In caso di diniego della domanda la Comunicazione conterrà:
    le specifiche motivazioni per le quali la domanda non è stata accolta, ossia il mancato pagamento, entro il 31/07/2018 degli importi richiesti con la comunicazione del 30/06/2018.

Il pagamento dovrà essere effettuato in un'unica soluzione o in un massimo di 3 rate:

  • l'80% delle somme dovute in due rate di pari ammontare, rispettivamente entro il 31 ottobre ed entro il 30/11/2018;
  • il restante 20%, in un'unica rata, entro il 28/02/2019.

Se ci hai ripensato, cosa puoi fare?

Se hai rottamato ma non sei più sicuro che sia stata la scelta giusta, contattaci, ti aiuteremo a risolvere i tuoi dubbi prospettandoti alternative meno dispendiose a te sconosciute.

Il nostro team specializzato è a tua disposizione e potrà consigliarti.

Contattaci per ulteriori informazioni o semplicemente per una valutazione gratuita del tuo debito.

- Tel. 328 67 76 002

- Tel. 389 53 62 449

- Mail: cartelle@slsagency.it

Sui cellulari è attivo anche WhatsApp.


Inviaci la tua cartella utilizzando il formulario qui sotto.